FONDAZIONE MIGRANTES
ORGANISMO PASTORALE DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Scuola, migrazioni e pluralismo religioso

Scuola, migrazioni e pluralismo religioso Fulvia Caruso Vinicio Ongini In Italia vivono più di 5 milioni di immigrati. Nella nostra scuola ci sono quasi 820 mila alunni e studenti di origine non italiana. Le loro famiglie provengono da 180 paesi del mondo. Tante lingue, culture, tradizioni e punti di vista diversi sull’educazione. E tante religioni: […]
2 Gennaio 2017

09 Scuola migrazioni e pluralismo religiosoScuola, migrazioni e pluralismo religioso

Fulvia Caruso
Vinicio Ongini

In Italia vivono più di 5 milioni di immigrati. Nella nostra scuola ci sono quasi 820 mila alunni e studenti di origine non italiana. Le loro famiglie provengono da 180 paesi del mondo. Tante lingue, culture, tradizioni e punti di vista diversi sull’educazione. E tante religioni: le religioni del mondo sono venute ad abitare da noi. Alcune sono “arrivate da poco”, come l’Islam, il Buddismo, l’Induismo, altre sono da secoli parte integrante della storia e della cultura italiana, come l’Ebraismo e le Chiese cristiane diverse da quella cattolica. Ma l’Italia è davvero attrezzata ad accogliere queste diversità? A considerarle un’occasione di confronto, di consapevolezza, di scoperta? O prevalgono diffidenza e paura? E la scuola è capace di rispondere a questa sfida? Con quali strumenti e piste di lettura? Il volume dà conto delle riflessioni che esperti provenienti da ambiti culturali diversi e da differenti città, insieme a giovani studenti di diverse fedi religiose e ai loro insegnanti, hanno condiviso su questi temi durante due giornate di studio organizzate a Cremona nel giugno 2016 dalla Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione del MIUR, l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona e il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia. Un particolare focus è stato dedicato al ruolo che ha la musica nel creare ponti tra persone, luoghi e culture. La valenza emozionale, vissuta attraverso l’esperienza musicale, è un potente veicolo di rafforzamento di appartenenza e, al contempo, di immedesimazione nell’alterità. L’esecuzione o il semplice ascolto guidato delle diverse musiche del mondo possono condurre verso un’apertura altrimenti inaspettata.

Editore: Tau
Codice EAN: 978-88-6244-603-7
Anno di pubblicazione: 2017
Pagine: 222
Collana: Quaderni Migrantes 9