FONDAZIONE MIGRANTES
ORGANISMO DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Ricerca e Documentazione

6 Ottobre 2017

Rapporto Italiani nel Mondo 2017

Il volume raccoglie le analisi socio-statistiche delle fonti ufficiali e più accreditate, nazionali e internazionali, sulla mobilità dall'Italia. La trattazione di questi temi procede a livello statistico, di riflessione teorica e di azione empirica attraverso indagini quali-quantitative

14 Novembre 2016

Rapporto sulla protezione internazionale in Italia 2016

(14 novembre 2016) – L’arrivo in Europa di oltre un milione di profughi nel corso del 2015 ha messo definitivamente in crisi quelle certezze su cui il vecchio continente ha cercato negli ultimi 50 anni di costruire una identità comune. L’urgenza di trovare una soluzione ad un problema la cui complessità è stata troppo a […]

30 Ottobre 2016

Bonomelli e Scalabrini, vescovi al cui cuore non bastò una diocesi

(30 ottobre 2015) – L’assistenza dei migranti doveva iniziare già nella propria parrocchia, al porto prima della partenza, sul bastimento durante la traversata dell’oceano, fino all’arrivo e all’inserimento dei migranti nella nuova società. In tutti questi stadi, dove era possibile, c’era la presenza dei suoi missionari e dei laici collaboratori, condividevano la vita degli emigranti

6 Ottobre 2016

Rapporto Italiani nel Mondo 2016

(6 ottobre 2016) – La mobilità porta con sé la creazione di contatti il cui incentivo e sostegno determina lo scambio a più livelli, in modo che effettivamente l'incontro sia un arricchimento vicendevole per un miglioramento di tutti e non la perdita da parte di qualcuno

4 Luglio 2016

XXV Rapporto Immigrazione Caritas e Migrantes 2015

(4 luglio 2016) – La nostra epoca è caratterizzata da massicci movimenti migratori. Un gran numero di persone, che aumenta di giorno in giorno, lascia i luoghi d’origine e intraprende il rischioso'viaggio della speranza alla ricerca di condizioni di vita più umane, un fenomeno globale causato da molteplici fattori

18 Maggio 2016

Un paese nel paese

(18 maggio 2016) – La religiosità è una caratteristica imprescindibile dell’abruzzese emigrante. A Riano, nell’esperienza che è stata approfondita in questo libro, assume un’impronta quasi esclusiva.

18 Maggio 2016

Giovani italiani in Australia

(18 maggio 2016) – Questo volume è il frutto di due anni di studio e di analisi: partendo dai dati statistici dell’ultimo decennio che illustrano i recenti flussi migratori dall’Italia all’Australia, Michele Grigoletti e Silvia Pianelli hanno approfondito la grandezza e la complessità dei fenomeni in atto e, attraverso le storie dei protagonisti, hanno portato alla luce i motivi, i pensieri, i sogni e le paure che caratterizzano i viaggi dall’altra parte del mondo, quando il biglietto è spesso di sola andata.

18 Maggio 2016

L’Emigrazione italiana dal 1876 al 1976

(18 maggio 2016) – Questo agile volume non è un’analisi quantitativa e/o statistica dei flussi in uscita con riferimento ai paesi di destinazione e alle regioni di origine o dei rimpatri.

14 Marzo 2016

La follia del partire, la follia del restare

( 14 marzo 2016) – Il libro di Simone Varisco, edito dalla Fondazione Migrantes, unendo una prospettiva tipicamente storica ad un respiro sociologico e psicologico, prende in esame il problema del disagio mentale – nelle diverse forme della follia, della depressione e dell'incomprensione – come prodotto del fenomeno migratorio. Si considera in particolare l'emigrazione italiana della seconda metà dell'Ottocento diretta verso l'Australia, con speciale attenzione al bacino di emigrazione valtellinese e a quello dell'intero arco alpino di cultura e lingua italiane.

30 Ottobre 2015

Bonomelli e Scalabrini, vescovi al cui cuore non bastò una diocesi

(30 ottobre 2015) – L’assistenza dei migranti doveva iniziare già nella propria parrocchia, al porto prima della partenza, sul bastimento durante la traversata dell’oceano, fino all’arrivo e all’inserimento dei migranti nella nuova società. In tutti questi stadi, dove era possibile, c’era la presenza dei suoi missionari e dei laici collaboratori, condividevano la vita degli emigranti